Le Birre del giorno: “Fior Fiore” Coop

Le Birre del giorno: “Fior Fiore” Coop

26 Marzo, 2021 0 Di Demido

“Fior Fiore Coop” – La linea e le birre

Con la linea “Fior Fiore”, Coop ha voluto far scoprire l’identità e la cultura gastronomica italiana e straniera attraverso una serie di prodotti e bevande provenienti da una accurata selezione.
Qualità e tradizione sono due parole chiave che hanno guidato la scelta delle materie prime e dei produttori protagonisti di questa linea.
Protagonisti sono i sapori tipici regionali, quelli che rappresentano al meglio l’identità e la gastronomia italiana, ma anche alcune peculiarità brassicole europee, sempre nel solco delle varie tradizioni locali.

Seguendo questa filosofia, la linea “Fior Fiore” si è progressivamente arricchita di serie di birre emblema di una storia e di una filosofia produttiva consolidata e apprezzata, italiana, europea e internazionale.


In tale contesto rientrano le birre qui selezionate, degustate in ordine cronologico e in giorni diversi: la Blonde, a Blanche, la IPA e la Weizen.

Belgian Ale Blonde Beer

La Birra Blonde, fedele al metodo tradizionale belga, viene prodotta nello storico stabilimento Brouwerij Van Steenberge, birrificio delle Fiandre orientali attivo fin dal 1784, che acquisì l’antica ricetta benedettina di Keizersberg con la quale viene prodotta la birra della linea “Fior Fiore”.

Questa birra ad alta fermentazione, non filtrata, si presenta nel bicchiere con un colore giallo dorato intenso, velato a causa dei lieviti in sospensione, con una schiuma bianca, compatta e persistente. Al naso si percepiscono profumi intensi di frutta tropicale matura come la papaya e il mango, mango, albicocca, mela cotogna e bergamotto; note di malto d’orzo, miele di tiglio, zucchero filato, biscotto alla cannella, leggermente balsamiche e vegetali di coriandolo e luppolo. In bocca è cremosa e morbida, con una moderata frizzantezza ed un buon corpo, l’alcol è ben integrato e mostra una moderata freschezza; ritornano aromi di malto, di albicocca matura e di papaya, per un finale di buona intensità e discretamente persistente, morbido e delicatamente amaricante.

Abbinamenti: tagliata di manzo alla brace, Valtellina Casera DOP.

Formato: bottiglia da 50 cl.

Tipologia: Belgian Ale Blonde

Titolo alcolometrico: 7% vol.

Temperatura di servizio: 6-8 °C.

Bicchiere: balloon

Prezzo indicativo: 2,50 €


Bière Blanche

Anche la Birra Blanche viene prodotta dal medesimo birrificio, seguendo una ricetta che risale al 1899.

Questa birra ad alta fermentazione, non filtrata, ottenuta da malti d’orzo tostati e da frumento non maltato, si presenta con un colore giallo paglierino velato e con una schiuma bianca, fine e di buona persistenza. Al naso emergono profumi abbastanza intensi, freschi e floreali di fiori d’arancio, fruttati di scorza di limone e zenzero candito, note vegetali d coriandolo, poi più morbidi di miele millefiori, panna cotta e pasta sfoglia. Anche in bocca è fresca e dissetante, con un corpo non impegnativo ed una frizzantezza fine; ritornano aromi citrini, di frumento e delicatamente vegetali, per un finale asciutto di media persistenza.

Abbinamenti: come aperitivo, petto di pollo alla piastra.

Formato: bottiglia da 50 cl.

Tipologia: Bière Blanche

Titolo alcolometrico: 5% vol.

Temperatura di servizio: 4-6 °C.

Bicchiere: Jelly francese

Prezzo indicativo: 2,30 €


India Pale Ale Beer

La Birra IPA proviene invece dall’Inghilterra, più precisamente dal Robinson Brewery di Stockport, nella periferia di Manchester e segue un tradizionale metodo di produzione che risale al periodo coloniale, caratterizzato da un massiccio impiego di luppolo.

Questa birra ad alta fermentazione, ottenuta da malto d’orzo e grano tenero, si presenta limpida nel bicchiere, con un colore giallo dorato intenso, oro antico, ed una schiuma bianca, fine e di buona persistenza. Al naso si avvertono profumi abbastanza intensi di scorza d’arancia, albicocca e mela rossa, accompagnati da note vegetali leggere di luppolo e di mentuccia che le conferiscono una delicata balsamicità. In bocca ha un corpo medio, è piuttosto cremosa al palato anche grazie alla fine frizzantezza e amaricante senza eccessi, con ritorni aromatici di arancia amara, paprika dolce, malto e luppolo; discreta la persistenza gustativa, per un finale abbastanza fresco e amarognolo.

Abbinamenti: gulash, spezzatino di manzo.

Formato: bottiglia da 50 cl.

Tipologia: India Pale Ale

Titolo alcolometrico: 6% vol.

Temperatura di servizio: 8-10 °C.

Bicchiere: pinta

Prezzo indicativo: 2,30 €


Hefe Wessbier

Per chiudere, infine, la Birra HefeWeizen, di frumento, prodotta dal Privatbrauerei Wieninger nella zona tedesca dell’Alta Baviera, seguendo il metodo artigianale definito dall’editto della purezza nel 1516.

Questa birra ad alta fermentazione, prodotta con malto di grano tenero e malto d’orzo, si presenta con un colore giallo paglierino intenso, velato a causa dei lieviti in sospensione, con una schiuma bianca, compatta e persistente. Al naso profumi piuttosto intensi di cereali e lievito, fruttati di banana, pera matura e mango, note delicate di zucchero filato, di miele millefiori e leggermente vegetali. In bocca è cremosa e morbida, con una frizzantezza fine e delicata ed un capo leggero; ritornano aromi di cereali e di frutta a polpa gialla matura, per un finale fresco e dissetante, non troppo persistente e con una chiusura asciutta.

Abbinamenti: würstel bianchi con crauti, panino con salamella.

Formato: bottiglia da 50 cl.

Tipologia: HefeWeizen

Titolo alcolometrico: 5,3% vol.

Temperatura di servizio: 6-8 °C.

Bicchiere: weizenbecker

Prezzo indicativo: 2,30 €